SARA DE CARLI - PSICOLOGA

Sara De Carli, psicologa Sacile, Pordenone. Psicologia forense, valutazioni neuropsicologiche, affidamento dei minori.

Chi sono

Mi sono laureata in Neuroscienze e Riabilitazione Neuropsicologica presso l'università degli studi di Padova a pieni voti, iscritta all'Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia con il numero 1672.

Durante il periodo di pratica formativa ho collaborato con l'Unità di Riabiliitazione delle turbe neuropsicologiche acquisite (URNA), servizio del Dipartimento di Medicina Riabiliativa dell'IMFR dell'ospedale Gervasutta di Udine e con la Cooperativa Puzzle, Centro di Riabilitazione per traumatizzati cranici e gravi celebro lesioni acquisite a Torino.

Ho conseguito il Master Universitario di II livello in Psicopatologia e Neuropsicologia Forense nel 2013, che abilita ad assumere incarico di CTU/CTP presso il Tribunale. Ho svolto, in questo periodo, la pratica formativa nello studio del Prof. Giuseppe Sartori presso Università degli Studi di Padova e presso lo Studio Legale Pili a Pordenone.

Ho ottenuto la specializzazione in Psicoterapia Psicoterapia Cognitiva Neuropsicologica presso la Scuola Lombarda di Psicoterapia a Febbraio 2019.

Ormai da diversi anni esercito in ambito privato a Sacile e Pordenone.

AREE SPECIALISTICHE

Modello Terapeutico

La Psicoterapia Cognitiva Neuropsicologica (PCN) è una naturale evoluzione della psicoterapia cognitiva. La teoria di riferimento del modello di cura psicopatologica PCN mira a mediare tra le discipline che adottano il medoto della scienza naturale e quelle che studiano l’essere umano attraverso i suoi propri modi esistenziali.
Superando la tradizionale visione cognitivista, questo modello assume una posizione ermeneutica-fenomenologica supportando il dialogo tra la ricerca neuroscientifica e la psicologia, grazie anche a l'apporto della neuropsicologia. "Il nostro obbiettivo è quello di contestualizzare la mediazione interdisciplnare della neuropsicologia come scienza fondamentalmente ermeneutica che media tra le neuroscienze e la psicologia" (Davide Liccione, 2011).
Diventa fondamentale nel modello PCN procedere alla trattazione di ogni patologia seguendo i fondamenti ontologici della natura umana.
Nell'attuazione del modello PCN viene presa in considerazione la storia di vita di ogni individuo come significativa per comprendere i diversi modi di fare esperienza. Di conseguenza, non si svolge una categorizzazione semplicistica dei sintomi riportari dagli individui.
I modi in cui vengono manifestati i sintomi di disagio vengono fatti emergere dall'esperienza e contestualizzati attraverso la storia di vita e le aspettative future dell'individuo. 
L'obbiettivo della Psicoterapia sarà quello di modificare i modi di fare esperienza: ciò avviene, quando, attraverso il racconto di sé l'individuo stesso, sente che suoi specifici modi esperienziali non sono stati riconfigurati come identitari, oppure non sono stati affatto riconfigurati narrativamente.
"Soltanto attraverso l’analisi dell’esperienza del singolo paziente (individuo), così come essa emerge nel più vasto quadro del suo racconto (identità narrativa), e tenendo conto del contesto storico-culturale di appartenenza (rete coerente di rimandi), lo psicoterapeuta sarà in grado di cogliere, e conseguentemente di curare, quello specifico disagio emotivo." (Davide Liccione 2011).

AREE D'INTERVENTO

Come funziona

Come funziona

Ogni persona ha i suoi modi esperienziali ed essi sono sempre mediati dalla propria ed unica storia di vita. Pertanto, non è possibile comprendere una manifestazione psicopatologica attraverso la semplice categorizzazione dei sintomi. 
Il lavoro con lo psicologo sarà quello di ricercare il tuo benessere partendo dalla tua storia di vita.
Trovarsi in una situazione di disagio nella quale si ha il desiderio di chiedere aiuto e la paura di farlo capita a molti, bisogna pensare però che durante il lavoro con lo psicologo l'obbiettivo sarà quello di modificare il tuo stato di sofferenza e aprire nuove strade da percorrere.

Per chi è indicata la consulenza psicologica?
La consulenza psicologica serve sia per sintomi che si manifestano come "individuali", quali ad esempio i disturbi ansiosi, dell'umore, le patologie alimentari, situazioni di "turning point", problematiche nell'elaborazione del lutto, traumi, etc. sia per problematiche più "relazionali", quali problemi di comunicazione, di coppia, o tra genitori e figli. 

Quanto dura una consulenza psicologica?
La prima consulenza psicologica dura 45min circa e occupa un numero limitato di incontri (1-2 massimo), serve ad inquadrare la problematica portata. Al termine di questa prima fase si decide un obiettivo su cui lavorare.
In base alle necessità specifiche vengono programmate delle nuove sedute di cui successivamente si definirà durata, frequenza e cadenza (settimanale o quindicinale a mio giudizio).
 

45 minuti circa

Nel mio studio

Problematiche trattate

Problematiche trattate

  • Stati ansiosi e attacchi di panico.
  • Disturbo ossessivo-compulsivo.
  • Stati depressivi: a volte ci si può sentirsi tristi, stanchi, apatici, con poco interesse verso attività prima piacevoli, si possono notare cambiamenti nel ritmo sonno-veglia o nell’alimentazione.
  • Disturbi alimentari.
  • Fobie: paure marcate e persistenti che inficiano le attività quotidiane. 
  • Difficoltà conseguenti a momenti critici di vita, come gravidanza, pensionamento, malattie, lutto.
  • Dipendenze, messa in atto di comportamenti rischiosi o dannosi per la propria salute.

45 minuti circa

Studio Psicologo

Cos'è e Chi aiuta

Cos'è e Chi aiuta

Che cos'è?

La neuropsicologia è la scienza che studia le alterazioni delle funzioni cognitive causate da: lesioni/ disfunzioni focali o diffuse del sistema nervoso centrale, acquisite e geneticamente determinate.
Nella sua declinazione clinica, la neuropsicologia ha come obiettivo la valutazione diagnostica dei deficit cognitivi, comportamentali ed emotivi connessi a lesioni o disfunzioni del sistema nervoso, e la determinazione di possibili interventi di riabilitazione di tali deficit attraverso mantenimento e potenziamento delle abilità corticali secondo tecniche che derivano dalla teoria cognitiva-neuropsicologica. Gli scopi sono quelli di integrare i miglioramenti cognitivi con le attività di vita quotidiana, di indirizzare all’uso di strategie atte a compensare e superare i deficit.

Chi aiuta la Neuropsicologia?

  • Persone che hanno subito un trauma cranico da un incidente d'auto o con una caduta
  • Persone che hanno avuto un danno vascolare da lieve a grave
  • Anziani con decadimento cognitivo
  • Persone con patologie geneticamene determinate che risentono di deficit cognitivi


 

Variabilite

Nello studio o a domicilio

Servizi

Servizi

Valutazione Neuropsicologica è un esame multicomponezionale di:                   

  1. Deficit delle funzioni cognitive ( Attenzione, Memoria, Funzioni Esecutive, Funzioni Percettive Visuo-spaziali, abilità linguistiche, Funzioni Prassiche)
  2. Deficit delle abilità sociali
  3. Disturbi comportamentali    
​Durante una valutazione neuropsicologica viene valutato sia il funzionamento attuale (cognitivo; emozionale; sociale) che la stima del funzionamento premorboso, così come la validità dell'esame stesso.

I programmi riabilitativi vengono calibrati a seconda delle diverse necessità: lo scopo ultimo sarà il reinserimento nella vita quotidiana al massimo delle possibilità. I trattamenti riabilitativi possono essere creati ad hoc o  avvalersi di programmi stardardizzati. 
Il percorso riabilitativo viene concordato, anche con i famigliari, per raggiugere prima possibile gli obbiettivi necessari. Sono neccessari in questa fase collaborazione e sostegno.
La durata del trattamento è variabile anch'essa secondo i bisogni, inizialmente sarà più intensa per poi diradarsi fino alla conclusione.
 

Che cos'è?

Che cos'è?

Il termine Psicologia Giuridica fa riferimento a quella disciplina che intende applicare la psicologia al mondo legale e forense. Il diritto e la psicologia si occupano entrambe del comportamento umano: il diritto è l’insieme e il complesso di norme che regolamentano il comportamento dei membri di una comunità mentre la psicologia fornisce indicazioni sulle motivazioni del comportamento umano, sulla natura e la risoluzione dei conflitti.

I mezzi principali attraverso cui lo psicologo interviene nell'ambito giudiziario sono la consulenza tecnica e la perizia.
La consulenza tecnica il campo civile/penale si distingue in:

  • consulenza tecnica d'ufficio (CTU/perizia): indagine conoscitiva finalizzata a fornire al giudice quelle conoscenze di cui egli non dispone per meglio valutare le circostanze esposte dalle parti in causa.  La consulenza è uno strumento finalizzato a meglio comprendere e valutare gli elementi proposti dalle parti che per la loro complessità necessitano l'intervento di un esperto
  • consulenza tecnica di parte (CTP): ha lo scopo di fornire assistenza ad una delle parti durate lo svolgimento dell'indagine disposta dal giudice.

Varibiale

Studio psicologo, studio legale, tribunale

Servizi

Servizi

  • Valutazione danni Psicologici e Neuropsicologici anche dovuti ad eventi dolosi o colposi.
  • Valutazione della capacità o incapacità di persone con deficit cognitivi dovuti a varie eziologie. 
  • Valutazione del'idoneità educativa degli adulti e/o interesse del minore (casi di affidamento dei figli ai geniori separati/divorziati; affidamento famigliare di minori; idoneità genitoriale per coppie che richiedono adozione).

Varibiali

Studio psicologo, studio legale, tribunale

APPROFONDIMENTI

Alcuni approndimenti teorici e nuove iniziative....

  • "Stasera usciamo a bere?” – Binge Drinking

    Sono sempre più gl

  • Difficoltà o DSA?

    Iniziamo con il fare in p

  • Anoressia: femmine vs. maschi. Il corpo al centro.

    Vi siete mai chiesti qual

  • Caregiver e malattia psichiatrica

    Lo psicologo, nel suo lav

  • Rischio di suicidio, depressione, ottimismo: quale correlazione?

    Essere depressi correla p

  • Dimagrimento e forma fisica: coach, dietologo o psicologo?

    Arriva l’estate ed

  • Quando i bambini diventano autoconsapevoli?

    Come e quando i bambini s

  • Essere padri oggi.

    Il 19 marzo si è c

  • Esperienze più felici? Scatta una foto!


    In che modo scattar

SARA DE CARLI

Psicologa
Specializzata in Neuropsicologia Clinica
e in Psicologia Forense
 

studio psicologo De Carli Sara, valutazioni neuropsicologiche, affidamento dei minori, psicologia forense

Indirizzo

via Garibaldi, 36/A
33070 - SACILE (PN)
+39 334 98 05 826

via M. Grigoletti, 14
33170 - PORDENONE (PN)

Scrivimi

Conoscenza

...consapevolezza e comprensione dei fatti ottenuta attraverso l'esperienza...

Comunicazione

...dal latino cum = con, e munire = legare, costruire.
la comnuicazione è mettere in comune, far partecipe l'altro...

Ascolto

...è un processo psicologico e fisico del nostro corpo per comunicare al nostro cervello che a suo volta li traduce in emozioni e nozioni...

Orari al pubblico

Dal Lunedì al venerdì
  • Dalle 9.00 alle 20.00
Sabato
  • Dalle 9.00 alle 19.00
2019 - © Sara De Carli - P.IVA 01786690931
Privacy Policy